Area riservata

Username
Password
 
 
Registrati sul nostro portale
Username o password dimenticati?
Links

 Siero e peeling, e la pelle rinasce

 Migliora la luminosità e la consistenza della pelle. Tutto in una notte. Possibile? Oggi sì, naturalmente rispettando i tempi della pelle, che si rinnova ogni 28 giorni circa. Solitamente questi sono risultati che si ottengono dopo una seduta dal dermatologo. Ma è proprio grazie a questi specialisti della pelle che Neostrata, marchio americano leader nel campo dermocosmetico, ha messo a punto un peeling domiciliare molto innovativo.

 

Facile da usare, Smooth Surface Daily Peel di Neostrata: un peeling monofase (che non richiede risciacquo o neutralizzazione) composto da dischetti e da una lozione con gli attivi esfolianti. La novità? Oltre alla formula, di cui parleremo a breve, il fatto che i pads non siano pre-imbevuti (come la maggior parte di quelli in commercio): questo fa sì che il prodotto rimanga efficace e integro fino al momento del suo primo utilizzo.

 

Detto questo, vediamo le caratteristiche che rendono unico questo prodotto. “Innanzitutto è formulato a un pH efficace, grazie alla presenza di arginina, un aminoacido che incrementa la delicatezza del prodotto, e un sistema di rilascio sviluppato da NeoStrata che consente una penetrazione della pelle delicata ma ottimale. Nella formula del peeling domiciliare acido glicolico al 10%, che Riduce i tempi del turnover cellulare per un’esfoliazione altamente efficace”, afferma Magda Belmontesi, dermatologa a Milano e Vigevano.

 

L’acido glicolico, la più piccola molecola di alfa-idrossiacido derivata dalla canna da zucchero, è un ingrediente esfoliante multi-tasking che non finisce di stupire. “Infatti ha anche un’azione anti-aging: migliora la qualità delle fibre di elastina e la densità delle fibre di collagene, per una pelle più compatta ed elastica, aumenta la quantità di glicosaminoglicani, quindi di acido ialuronico, levigando le rughe dall’interno, infine inibisce la pigmentazione e riduce l’aggregazione della melanina, migliorando la luminosità cutanea. A questo si aggiunge la presenza di Aminofil (in concentrazione 0,5%), aminoacido brevettato e derivato dalla tirosina, che stimola la produzione di collagene e acido ialuronico, contribuendo a ridurre visibilmente l’aspetto di linee e rughe. Si usa 3 giorni a settimana, per almeno tre mesi, per apprezzare di risultati comprovati da studi scientifici”, precisa la dottoressa.

 

Un siero 3 soluzioni

Un altro alleato per mantenere la pelle giovane è un nuovo siero che agisce a tre livelli: ridensifica e volumizza, aumenta la compattezza della pelle, il tono cutaneo e le rughe profonde, rinnova e protegge, grazie a un ingrediente antiossidante e idratante che incrementa il rinnovamento cellulare, migliorando la  texture cutanea, leviga e idrata, in virtù di una concentrazione di un particolare acido ialuronico.

 

“Nel siero – spiega Belmontesi – la concentrazione di Aminofil® ‘volumizzante’ sale all’1,25% (rispetto al peeling), mentre il gluconolactone (concentrato all’8%) è un poli-idrossiacido (PHA) che lavora come esfoliante delicato, potente antiossidante e agente antiglicazione, quindi che preserva elasticità e compattezza cutanea. Importante infine la concentrazione di frammenti di ialuronato di sodio idrolizzato, che idratano e levigano la cute”.

 

La dimensione delle particelle di acido ialuronico è essenziale: in questo ‘siero 3D’ le molecole hanno un basso peso molecolare. Così riescono a penetrare fino agli strati più profondi del derma, apportando quindi un’idratazione profonda, nonché un effetto riempitivo dall’interno dell’architettura cutanea.