‘Skin Week’: quanto ami la tua pelle?
Area riservata

Username
Password
 
 
Registrati sul nostro portale
Username o password dimenticati?
Links

 ‘Skin Week’: quanto ami la tua pelle?



 Conosci davvero i danni non visibili che aggressioni esterne, come sole, inquinamento e ozono, creano alla tua pelle? Insulti cutanei che in superficie si manifestano con macchie, disidratazione, pelle ispessita e seborroica. Come rimediare?

 

Dal 26 aprile e per tutto il mese di maggio SkinCeuticals offre la possibilità di effettuare analisi professionali gratuite della pelle in tutte le farmacie aderenti all’iniziativa. Per prenotare la propria analisi della pelle è sufficiente collegarsi al sito www.skinceuticals.it, scoprire e contattare la farmacia più vicina che ospita l’attività SkinWeek.

 

Protagonista dell’analisi lo SkinScope, uno strumento diagnostico che utilizza la tecnologia della luce LED-UV per individuare segni e imperfezioni cutanee come    ispessimento,     disidratazione iperpigmentazione, sovrapproduzione di sebo.

L’iniziativa è volta a far conoscere la propria pelle e combattere i danni da aggressioni esterne, cui siamo costantemente esposti, a partire dalla luce visibile, tra cui illuminazione degli ambienti, televisione e dispositivi portatili, che penetra negli strati profondi della cute, incluso il derma e provoca danni alla nostra pelle.

 

SkinCeuticals, marchio da sempre connotato da una ricerca scientifica avanzata, propone una routine di doppia difesa: un’azione preventiva attraverso l’applicazione di antiossidanti e un’azione protettiva mediante l’utilizzo quotidiano di filtri solari. Un’ottima strategia anche per preparare la pelle all'estate e prevenire i danni indotti dai radicali liberi.

 

Ma non basta. La cura della pelle passa, inevitabilmente, dalla detersione, che elimina impurità e sostanze inquinanti.

 

Deterge e ‘rimpolpa’. Replenishing Cleanser di SkinCeuticals è una crema detergente rivitalizzante che pulisce la cute senza seccarla, regalando una sensazione di pelle come rigenerata. Tutto questo grazie a una tecnologia detergente con aminoacidi tensioattivi, pantenolo e glicerina ad azione idratante e ceramidi che rendono più forte la barriera cutanea. A completamento, il marchio propone due nuovi tonici. Blemish+ Age Toner, una lozione purificante con LHA (lipoidrossiacido derivato dell'acido salicilico, che i laboratori di ricerca hanno modificato per una maggiore efficacia e una migliore tollerabilità), poi acido glicolico e salicilico. Invece Equalizing Toner combina acidi della frutta acido idrossicitrico ed estratti di origine botanica) per riequilibrare tutte le tipologie di pelle, lasciandole fresche e idratate.

 

 

Cera(ceramidi)Ve(veicolante)

Il corretto funzionamento della barriera cutanea è centrale nel mantenimento di una pelle forte e sana. Una evidenza scientifica che ha motivato la ricerca non tanto di nuovi attivi, quanto della loro ottimale diffusione nella pelle.

 

Al cuore della filosofia del marchio, le ceramidi 1, 3, 6-II, essenziali per il benessere della pelle, e l'esclusivo sistema di rilascio Mve (Multi Vesicular Emulsion) che permette di veicolare gli attivi 4 volte di più dei comuni prodotti, liberandoli nella pelle per oltre 24 ore.

 

In particolare, le ceramidi costituiscono il componente principale dello strato corneo e, insieme al colesterolo e agli acidi grassi, formano un complesso impermeabile capace di prevenire un'eccessiva evaporazione di acqua e mantenere una cute idratata e protetta contro aggressori ambientali.

 

Poi, la tecnologia MVE di CeraVe consta di una struttura di sfere a rilascio temporizzato che offrono un'idratazione multi-fase. Ogni sfera MVE è fatta da una serie di strati concentrici (simile alle bambole Matriosca) che avvolgono attivi (ceramidi, acidi grassi, fitosfingosina). Con il passare del tempo, questi strati si dissolvono lentamente e in modo sequenziale, rilasciando gli attivi sulla superficie della pelle.

La crema viso idratante CeraVe, priva di parabeni, profumo, oli e non comedogenica, aiuta a ripristinare la barriera protettiva della pelle e offre un’ampia protezione contro i raggi solari, grazie a un Spf 25 e a una protezione Uva PF 14.1.

 

 

Domani inizia stanotte. Contrariamente a quanto si pensa, solo il 20% dell’invecchiamento cutaneo è influenzato da fattori ereditari. Il restante 80% è dovuto all’esposoma: l’insieme di agenti esterni, tra cui sole e inquinamento, stress e mancanza di sonno, che hanno un impatto negativo sulla pelle.

I mitocondri sono particolarmente sensibili all’effetto di questi agenti aggressivi presenti nell’ambiente urbano (in particolare inquinamento e raggi UV). Ripetute esposizioni a tali fattori generano stress ossidativo che impatta sulla loro attività. Il metabolismo delle cellule ne risente: la pelle perde luminosità e l’invecchiamento accelera.

 

La notte è il momento ideale per intervenire: la microcircolazione aumenta in modo naturale, facilitando la distribuzione dell’ossigeno alle cellule, la ricarica delle difese antiossidanti e la rigenerazione.

 

Slow Âge Notte di Vichy combatte lo stress ossidativo stimolando le difese antiossidanti naturali della pelle fondamentali per prevenire i segni dell’invecchiamento.

 

Al cuore della formula,

ü  un’associazione di resveratrolo, caffeina e adenosina che stimolano i mitocondri,

ü  poi bifidus probiotico e vitamina B3 che leniscono la pelle e ne rinforzano la barriera

infine il connubio baicalina e Acqua Termale di Vichy stimolano le difese antiossidanti naturali.